“Piano B” (Blackcandy Produzioni) è il nuovo EP di Cristallo, al secolo Francesca Pizzo.

Dopo la pubblicazione nel 2019 dei singoli “Cosa c’è” e “Falena”, seguiti nel maggio 2020 dal brano “Casa di Vetro”, la cantautrice bolognese torna nelle nostre cuffie con 5 nuovi inediti, in una commistione di acustico e digitale fatta di rimandi agli anni ‘60 -’80 con intrecci funky, synth e fiati.

Quante volte, nel corso del 2020, abbiamo dovuto pensare ad un “Piano B”?

E’ proprio questa necessità che ha dato impulso alla nascita del nuovo progetto discografico di Cristallo, frutto di tutte le difficoltà che il 2020 ha comportato.

Il fil rouge dell’Ep è legato al confronto con l’altro, alle relazioni ed al concetto di prossimità, che fa perno sul binomio presenza/assenza.

«Piano B è la mia risposta al 2020 – spiega Cristallo – La sospensione dall’attività del live mi ha portato a dover scegliere in che modo proseguire il mio percorso artistico, iniziato pochi mesi fa. Ho così deciso di condividere col pubblico parte dei brani destinati al disco la cui uscita era prevista per la scorsa primavera ma che, come accaduto a molti altri colleghi, al momento è ancora sospesa. Nonostante le difficoltà, ho scelto di non fermare la musica e di adattarmi in qualche modo al momento che tutti stiamo vivendo».

Cristallo è il nome d’arte di Francesca Pizzo.

Dal 2011 al 2016 suona nel duo Melampus con cui pubblica tre dischi che porta dal vivo con altrettanti tour in tutta Italia.

Nel 2017 viene scelta dai Baustelle per l’immagine di copertina di “L’amore e la violenza” e, nel 2018, compare ancora sulla copertina di “L’amore e la violenza II”.

E’ proprio con il suo progetto da solista che, contestualmente, apre tre date del tour estivo dei Baustelle. Nella seconda metà del 2019 la pubblicazione dei video-singoli “Cosa c’è” e “Falena”, seguiti dall’ulteriore inedito “Casa di vetro”, tutti firmati da Blackcandy Produzioni.

Un percorso artistico che oggi la conduce alla pubblicazione dell’Ep “Piano B”, disponibile all’ascolto dall’8 dicembre 2020.